Curriculum

Maricla Boggio , laureata in legge a Torino, diplomata in regìa con Orazio Costa all’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, dove ha tenuto le cattedre di recitazione, teorie e tecniche dell’interpretazione, drammaturgia; docente di Espressività Teatrale, Scienza della Formazione di Viterbo (Università Salesiana).
Giornalista, critico teatrale, dirige la rivista di teatro Ridotto.
Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
I suoi più di settanta testi teatrali, andati in scena e pubblicati, sono stati rappresentati in:

Teatri Stabili:

Santa Maria dei Battuti – rapporto sull’istituzione psichiatrica e sua negazione,
sua regìa,
Piccolo Teatro di Milano/Teatro Lirico;
Passione 1514, regìa di Franco Molè, Teatro Stabile di Bolzano;
La monaca portoghese, regìa di Bruno Mazzali, Teatro Di Roma;
Medea, regìa di Lorenzo Salveti, Teatro di Roma;
Il volto velato, regìa di Walter Manfrè, Teatro di Roma;
Mamma Eroina, regìa di Saviana Scalfi,Teatro Stabile di Catania;
Schegge – vite di quartiere, regìa di Andrea Camilleri, Teatro di Roma/Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”;
Caracciolo – dramma in commedia, Nuovo Teatro Nuovo di Napoli.
Spax, Nuovo Teatro Nuovo di Napoli.

 

Festivals:

Biennale di Venezia:
Egloga, sua regìa.


Festival di Taormina:
Maria dell’Angelo, regìa di Ugo Gregoretti;
Gardenia, sette giornate e un tramonto, regìa di Rosa Di Lucia;
Abelardo, Eloisa, Eloim, regìa di Massimiliano Farau.


Festival di Benevento:
Storia di niente, regìa di Gino Zampieri;
Mamma Eroina, regìa di Saviana Scalfi;


Festival di Todi:
Olimpia Teresa Carlotta – la Rivoluzione condanna tre cittadine, regìa di Franco Gervasio;
Laica rappresentazione, regìa di Adriana Martino;
La pura nudità, regìa di Mario Ferrero;
Aleida e il Che – l'amore al tempo della Rivoluzione, regìa di Ennio Coltorti.


Festival di Anagni:
Abelardo ad Elosia-Eloisa ad Abelardo, regìa di Arnaldo Ninchi.


Festival pirandelliano di Agrigento:
Pirandello/Abba, frammenti, regìa di Ennio Coltorti.


Festival "I solisti del teatro", ai Giardini della Filarmonica di Roma:
Memnon – Giulia Balbilla e la voce magica, regìa di Jacopo Bezzi.

 

Luoghi di particolare rilievo:

Teatro Greco di Siracusa:
Filottete di Sofocle per l’INDA, regìa di Walter Pagliaro, sua traduzione.


Chiesa di San Giovannello di Siracusa:
Le Troiane di Euripide, per l’INDA e l’Accademia Naz., sua traduzione e regìa.


Chiostro dell’Accademia di Spagna, Roma:
Lo sguardo di Orfeo, regìa di Mario Ferrero.


Piccolo Regio di Torino:
Una moglie – i mesi incantati.


Villa Piccolomini/Accademia naz. D’Arte Dramm, Roma.: Le nozze di Krecinsky da Suchovo Kobylin, regìa di Domenico Polidoro.


Maschio Angioino di Napoli: Caracciolo, dramma in commedia, regìa di Fortunato Calvino.


Sala Consiliare Giulio Cesare, Campidoglio:
Matteotti, l’ultimo discorso, sua regìa.


Duomo di Ivrea:
Il volto velato – pia rappresentazione della piccola Santa Teresa nel Convento delle Carmelitane in occasione della vestizione di una novizia, regìa di Walter Manfrè;
Confiteor, novem confessiones, da Sant’Agostino, sua regìa.


Duomo di Illasi (Verona): “Humanae Via Crucis”, Teatro Scientifico di Verona


Accademia delle Belle Arti di Napoli:
Il racconto di maggio, regia di Fortunato Calvino


Piccoli teatri:

Stanze segrete:
"Pirandello-Abba, frammenti", regia di Ennio Coltorti;
"Ritratto di Sartre da giovane", regia di Ennio Coltorti;
"Cavour, l'amore e l'Opera incompiuta", regia di Ennio Coltorti;
"Aleida e il Che, l'amore al tempo della Rivoluzione", regia di Ennio Coltorti.

Politecnico:
"Doppiaggio", regia di Mario Prosperi;
"Il dono di Natale", regìa di Fortunato Calvino;
"L'isola", regia di Mario Prosperi;
"Scena prima", regia di Mario Prosperi;
"Barboni", regia di Mario Posperi.

Fontanone:
"Abelardo/Eloisa - duetto", regia di Vanessa Gabarri.

Teatro scientifico di Verona:
"Il volto velato", regia di Walter Manfrè;
"Humanae Via Crucis", regia di Giovanna Caserta.

 

 

 

Premi:

IDI:

“La monaca portoghese”, Teatro di Roma, protagonista Rosa Di Lucia, 1978);
“Rosa Delly”, Cooperativa Teatroggi, 1987, regìa di Ugo Gregoretti);
“Schegge – vite di quartiere”, Teatro di Roma ie l’Accademia, regìa di Andrea Camilleri, 1989.

 

Fondi La Pastora:
“La monaca portoghese”.

 

Giuseppe Fava
“Schegge-vite di quartiere”.

Candoni :
“Storia di niente”.

 

Studio 12 :
“Gardenia – sette giornate e un tramonto”.

 

Presidenza del Consiglio dei Ministri:
Premio Matteotti 2005 "Matteotti, l'ultimo discorso";
Premio Matteotti 2011 "La Merlin".

Fra i libri di teatro:

“Sporcarsi le mani – cinque serate con i critici di teatro”, Bulzoni, 1974;
Maricla Boggio,CollanaSIAD,La monaca portoghese,Schegge,Storia di niente,Olimpia E&A, 1992;
“Gardenia – sette giornate e un tramonto”, presentazioni di Giovanni Conso e Maria Luisa Spaziani, Novecento ed., 1997;
“Il corpo creativo – la parola e il gesto in Orazio Costa, Bulzoni, 2001;
“Le Isabelle – dal Teatro della Maddalena alla Isabella Andreini”, due voll., Besa, 2002;
“Mistero e teatro – Orazio Costa, regìa e pedagogia”, Bulzoni, 2004;
“Orazio Costa maestro di teatro”, Bulzoni, 2007;
"Orazio Costa prova Amleto", Bulzoni 2008;
"L'anima tragica - 14 drammi tra cronaca e storia", Ed. Enrico Bernard entertainmentart. BE@A, 2012;
"Il racconto di maggio – 15 stazioni", Bulzoni editore, 2013;
per la Collana "I Rubini": Lezioni di drammaturgia - Incontri con gli allievi registi dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico":
vol. I, La locandiera, maggio 2014;
vol. II, Zio Vanja, marzo 2015;
vol. III, Sogno di una notte di mezza estate, marzo 2016;
"Aleida e il Che - Il tempo di Agostino - Savonarola - Il volto velato", Ed. Bulzoni, 2015.

 

Fra i libri di narrativa, antropologia e saggistica:

“Ragazza madre”, Marsilio, 1974;
“La monaca portoghese – cinque lettere d’amore”, Bulzoni, 1980;
“Farsi uomo – oltre la droga”, Bulzoni, 1981;
“L’assenza del presente – storia di una comunità marginale”, Marsilio, 1981;
“La casa dei sentimenti – itinerario per uscire dalla droga”, ERI ed. 1982;
“Storie e luoghi segreti del Piemonte”, Newton Compton, sei ed. dal 1984;
“La Nara – una donna dentro la storia”, Qualecultura Jacabook, 1991;
“Il volto dell’altro – aids e immaginario”, con L. M. Lombardi Satriani e F. Mele, Meltemi, 1995;
“Come una ladra a lampo–Madonna della Milicia, sacro e profano”, Meltemi, con Giuseppe Bucaro e Luigi M. Satriani, Meltemi,1996;
“Farsi male”, presentazione di Calude Olievenstein, Besa ed. 2001;
“Maria Urtica – un’infanzia nel ‘45”, Besa ed. 2005;
“Natuzza – il dolore e la parola” insieme a Luigi M. Lombardi Satriani, Armando Editore, 2006;
“Il disincanto – le patologie dell’abbondanza in una comunità terapeutica per doppia diagnosi”, con Raffaella Bortino e Francisco Mele, Armando Editore, 2006;
"Vita di Regina - Regina Bianchi si racconta", ERI, 2013;
"Ogni sera della vita", Aracne, 2014;
"San Gennaro - viaggio nell'identità napoletana", Armando ed. 2014;
"Dominot – racconto confidenziale di un artista en travesti", con i saggi di Luigi M. Lombardi Satriani e Francisco Mele, Armando ed. 2016.

 

Traduzioni:

“Filottete” di Sofocle, BESA, 2004, Teatro Greco di Siracusa, regìa di Walter Pagliaro, INDA;
“Troadi” di Euripide, BESA, 2006, Accademia nazionale d’Arte Drammatica, sua regìa.


Film:

“Marisa della Magliana”, definito “primo telefilm femminista, RAI, 1975
di argomento antropologico: RAI, con presenza in video e coordinamento antropologico di Luigi M. Lombardi Satriani:
“Il presente inesistente “, 2 ore e 30, proiettato in convegni, università e al Centre Pompidou a Parigi. Due parti, “Il passato persistente” e “Il futuro inattuato”, 1980.
“Natuzza Evolo”, un’ora e 30, 1987.
“Come una ladra a lampo – la Madonna della Milicia – sacro e profano”, due ore, 1992.
sull’uscita dalla tossicodipendenza.
“Farsi uomo oltre la droga”, cinque puntate di un’ora l’una, RAI;
sull’AIDS:
"Storie dallo Spallanzani", un’ora, RAI:

sul metodo mimico e il lavoro registico di Orazio Costa:
“L’uomo e l’attore – Orazio Costa, lezioni di teatro”, cinque puntate da un’ora l’una, con Orazio Costa, e nove lezioni, proiettati in università e scuole di recitazione, RAI.

"Orazio Costa prova Amleto", tre parti di due ore l'una, dai titoli:
I - " Amleto yorickesco",
II – "Trappola della coscienza il teatro"
III – Dal monologo al coro dal coro al monologo", regia di Maricla Boggio.
 

 

Sceneggiature:

“Rocco Scotellaro”, su documenti reperiti al Comune di Tricarico, quando Scotellaro era sindaco, e da carte, documenti, suoi libri. Film girato a Tricarico, regìa di Maurizio Scaparro, RAI.

 

Un percorso di ricerca
Approfondimento


 

Who's who in Italy


BOGGIO Maricla (Maria Clara), (Dott.), playwright, journalist
born Turin
marr.: Francisco Mele
home a.: Via Giulia 163, I-00186 Roma
e-mail: mariclaboggio@libero.it
educ.: degree in law; 1966, diploma in stage direction, Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico"; listed in the Order of Journalists
car.: pupil of Orazio Costa; taught acting and the theory and techniques of mime at Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"; devised seminars on mime for schools and theatrical companies, and courses with films for teachers at institutes and therapeutic centres; has held seminars on theatre and anthropology at several Italian universities, and essays and degree theses have been written about her work in Italy and abroad; theatre critic and non-fiction writer for "Ridotto", "Hystrio", "Prima Fila", "La Sicilia", Catania, "L'Ora", Palermo, and "Inscena"; co-author of anthropological documentaries for RAI and dir. "Marisa della Magliana", considered the first women's-lib film, RAI (1976); writer of scripts on social topics (drugs, social alienation), scripts for specific actresses, some presented at festivals, some translated and staged in several European countries and the USA; her directors include Calvino, Camilleri, Caserta, Coltorti, Farau, Ferrero, Gervasio, Giorgio, Gregoretti, Manfrè, Martino, Mazzali, Molè, Ninchi, Perriera, Polidoro, Prosperi, Salveti, Scaglione, Scaparro, Zampieri and Zuloeta; 1973, co-founder Teatro della Maddalena; 1992,
co-founder Associazione "Isabella Andreini Comica Gelosa"; scripts, published in magazines "Hystrio", "Ridotto", "Prima Fila" and "Sipario" or by Marsilio, E&A, Novecento, Bulzoni and Grin, include: "Mara Maria Marianna" (1973); "Anna Kuliscioff" (1977); "La monaca portoghese" (1978); "Rosa Delly" (1983); "Maria dell'Angelo" (1991); "Laica rappresentazione" and "Lo sguardo di Orfeo" (1992); "Abelardo ad Eloisa - Eloisa ad Abelardo", "Madrefiglia (e parlavo alle bambole)", and "Il tempo di Agostino" with a presentation by Cardinal Carlo Maria Martini (1994); "Gardenia. Sette giornate e un tramonto" and "Una moglie. I mesi incantati" (1995); "Guidogozzano" (1996); "La pura nudità" and "Abelardo Eloisa Eloim. Storia d'amore e teologia" (1997); "Il volto velato. Pia rappresentazione della piccola Santa Teresa nel Convento delle Carmelitane in occasione della vestizione di una novizia" and "Caracciolo. Dramma in commedia" (1999-2000); "Doppiaggio" and "La stagione dei disinganni, Alfieri a Parigi incontra Goldoni e sogna Gobetti" (2002); "Pirandello/Abba. Frammenti" and "Spax" (2004); "Humanae Via Crucis" and "Sibilla" (2007); has held courses of 'mimesica' (Costa method of mime) at Scuola Nazionale di Cinema and Accademia Nazionale di Danza, Rome; at present, secr.-gen. Società Italiana Autori Drammatici - SIAD (Italian Association of Playwrights), Rome, and editor-in-chief of its review "Ridotto"; teacher of dramaturgy, Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico", and of stage expression, Viterbo
publs.: "Ragazza madre. Storie di donne e dei loro bambini", Marsilio (1974); "La monaca portoghese. Cinque lettere d'amore", Bulzoni (1980); "Rosa Delly" (1983); "Storia di niente" (1987); "Schegge. Vite di quartiere" (1988); more recent books: "La Nara. Una donna dentro la storia", Jaca Book (1991); co-author "Il volto dell'altro. Aids e immaginario", Meltemi (1995); co-
author "Come una ladra a lampo. Madonna della Milicia, sacro e profano", ibi (1996); "Storie e luoghi segreti del Piemonte", 6th edit., Newton Compton (1997); "Il volto velato: con il teatro su Giovanna d'Arco di Teresa di Lisieux", Besa (2000); "Farsi male", Falzea (2001); editor "Le Isabelle. Dal teatro della Maddalena alla Isabella Andreini", 2 vols., Besa (2002); "La stagione dei disinganni - Alfieri a Parigi incontra Goldoni e sogna Gobetti" (2002); "Pirandello/Abba. Frammenti", Sipario (2003); Sophocle's "Filottete", translation, Besa, and "Matteotti, l'ultimo discorso", Ridotto (2004); "Maria Urtica. Un'infanzia nel '45", Besa, and "La sorpresa di Natale", Ridotto (2005); Euripides' "Troadi", ibi, "Confiteor", ibi, and co-author "Natuzza. Il dolore e la parola", Armando Editore (2006); co-author "Il disincanto. Le patologie dell'abbondanza in una comunità terapeutica per doppia diagnosi", Armando Editore (2007); works on the teaching and directing techniques of Orazio Costa: "Orazio Costa. Il gesto e la parola", Bulzoni (2001); "Orazio Costa. Regia e pedagogia", ibi (2004); "Orazio Costa. Maestro di teatro", ibi (2007); "Orazio Costa prova Amleto", ibi (2008)
aw.: IDI and Fondi La Pastora for "La monaca portoghese" (1978); IDI for "Rosa Delly" (1983); Candoni for "Storia di niente", Benevento Festival (1987); Fava and IDI for "Schegge. Vite di quartiere", from Teatro di Roma and National Academy of Dramatic Art (1988); National Prize from the Presidency of the Council of Ministers, for "Matteotti, l'ultimo discorso" (2005); Knight of the Order of Merit of the Italian Republic.

Who's Who